venerdì 14 agosto 2020

Chiostro da scoprire al Museo Diocesano di Genova

Nella vivace atmosfera estiva presso il Chiostro dei Canonici della Cattedrale di San Lorenzo sede del Museo Diocesano di Genova organizziamo un percorso che porterà alla rivelazione dei “segreti” custoditi.
Venerdì 14 agosto 2020 alle ore 19:30 ci avventureremo in questo luogo suggestivo, incastonato nel cuore del centro storico, antica abitazione dei Canonici.
Qui potremo scoprire la relazione del Duomo con la Repubblica di Genova: parleremo di un Santo che “non esiste”, nonostante sia effigiato in più di un dipinto del Museo. Riusciremo a individuare, fra le varie architetture, il recupero di un albero di un leudo. Ascolteremo la storia di una insolita diatriba che alcuni Canonici portarono avanti per anni e anni, pur di vedersi assegnare una particolare stanza dell’edificio. E molto altro...
Alla visita guidata seguirà un aperitivo nel colonnato medioevale organizzato da Frîto Ben nel quale degusteremo le ricette della tradizione cucinate con moderne tecnologie per un fritto più sano. Tutto sarà accompagnato da calici di bollicine, in un clima di energia evocativa.
Appuntamento al Museo Diocesano (Via T. Reggio 20/r). Costo € 15. Solo su prenotazione fino a esaurimento dei posti disponibili. La biglietteria aprirà alle ore 19,00.
A cura di Festigium srl.
Per info e prenotazioni:
Solo su prenotazione (30 posti disponibili). PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Per info e prenotazioni: 010/2091863 e via mail prenotazioni.festigium@gmail.com.
Per seguire l'evento su Facebook clicca qui !

giovedì 13 agosto 2020

"Gli uomini del Nord" presentazione a Acerenza (PZ)

La Pro Loco Acerenza torna con i suoi eventi anche in questa estate così diversa dal solito. “Gli Uomini del Nord", opera prima del Presidente Pro Loco Acerenza Luciano D'Andria edita da Telemaco edizioni, inaugura giovedì 13 agosto 2020 alle ore 18,30 la serie di manifestazioni dedicata alla riscoperta del patrimonio storico, artistico e culturale della Città Cattedrale.
«Gli Uomini del Nord" - afferma l’autore - racconta la serie di vicende e di ragioni storiche che hanno contribuito alla costituzione amministrativa della contea normanna e alla costituzione dell’arcidiocesi metropolitana di Acerenza il cui segno indelebile sul territorio è la sua imponente cattedrale. "Gli Uomini del Nord", un libro le cui pagine mostrano il momento di svolta della nostra storia. Quegli uomini, quelle vicende, quegli intrecci hanno reso Acerenza il fulcro della vita politica e religiosa dell'Alto Medioevo del nostro distretto. Quegli uomini hanno reso Acerenza la città cattedrale che tutti conosciamo».
Folta la presenza di esperti e personalità che parteciperanno all’evento. Gli interventi infatti sono affidati a Sua Eccellenza monsignor Francesco Sirufo, arcivescovo di Acerenza, che ha realizzato anche l’introduzione, Don Nico Baccelliere, parroco e vicario generale, Fernando Scattone, sindaco di Acerenza,  Rocco Franciosa, presidente Unpli Basilicata Aps, Donato Pepe, Editore della Telemaco Edizioni, Don Gaetano Corbo, direttore del Museo diocesano di arte sacra di Acerenza, l’avvocato Aurelio Pace, scrittore, Angelo Schiavone, medico e scrittore, Michele Mecca, presidente Associazione Culturale Acheruntia,  Antonio Giordano, scrittore e storico locale, Vincenzo Guglielmucci, scrittore e storico locale, Michele Marotta, scrittore e storico locale. Modera Canio Tiri, studente di Ingegneria e Architettura che ha curato alcune grafiche e immagini presenti nel testo.
Ricorda di effettuare la tua prenotazione gratuita al numero 3294233465, i posti sono limitati, in osservanza delle regole per il rispetto del distanziamento sociale.

mercoledì 12 agosto 2020

Alla scoperta di Raggiolo (AR) tra presente e passato

Alla scoperta di Raggiolo (AR) tra presente e passato. Il programma della rassegna “Raggiolo Estate 2020” prosegue con una doppia iniziativa che, nella sera di mercoledì 12 agosto e nella mattina di venerdì 14 agosto, permetterà di conoscere la ricchezza storica, architettonica, culturale e naturale del piccolo borgo casentinese attraverso visite guidate ed escursioni.
Un appuntamento promosso da Ecomuseo del Casentino e La Brigata di Raggiolo è “Carbone, acqua, fuoco e metallo. Escursione nel medioevo alla ricerca delle fabbriche di armi” che si terrà venerdì 14 agosto 2020, alle 9.00, con prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente contattando il 333/38.34.001. Questa iniziativa sarà curata dall’archeologo medievale Andrea Biondi e permetterà di vivere un viaggio indietro nel tempo fino al 1300 quando il conte Guido Novello dei Conti Guidi trasformò Raggiolo in un fiorente centro di attività metallurgica dedicato alla produzione di armi e alla lavorazione del ferro, con una ramificata rete commerciale e con attenzioni anche da parte di Firenze. L’escursione mattutina permetterà di raggiungere alcune testimonianze dei siti presenti nei dintorni del borgo, con una bella passeggiata che costeggerà torrenti e antichi terrazzamenti per giungere a luoghi ricchi di storia. La visita sarà arricchita dalle parole di Andrea Biondi che racconterà l’evolversi di queste attività e della vita a Raggiolo, proponendo un interessante percorso dal Medioevo all’età moderna.
Questa iniziativa sarà anticipata mercoledì 12 agosto 2020, alle 21.15, dalla visita guidata “Raggiolo che non ti aspetti” che si svolgerà nel fascino della notte sotto al cielo stellato. I volontari de La Brigata di Raggiolo proporranno un itinerario che, dalla piazza, si snoderà tra vicoli in pietra, angoli nascosti del borgo e testimonianze della presenza dei còrsi da cui per tradizione derivano gli abitanti del borgo.

martedì 11 agosto 2020

Leggende e Segreti del Duomo e di Modena

Mercoledì 12 agosto 2020 alle ore 21,00 si tiene la visita guidata "Leggende e Segreti del Duomo e di Modena".
Un affascinante viaggio attraverso il tempo nei simboli e nei misteri di una cattedrale unica al mondo che conserva in sè le memorie più importanti della storia modenese. Visita al sito Unesco (esterno), Piazza Torre ed ex ghetto.
Ritrovo alle ore 20.50 davanti al Duomo di Modena.
Prenotazioni tramite e-mail: info@larosenoire.it.
Per seguire l'evento su Facebook clicca qui !

domenica 9 agosto 2020

Notte stellata sulla Torre medievale

Apertura straordinaria serale in occasione della notte di San Lorenzo: lunedì 10 agosto 2020 visite assistite alla Torre medievale di San Nicolò fino alla terrazza, dalla quale sarà possibile ammirare il cielo stellato sul centro storico, scattare foto ed esprimere il proprio desiderio.
L’appuntamento è a Palermo, Torre di San Nicolò, dalle ore 17,00 a mezzanotte in via Nunzio Nasi, 18 (a pochi passi dallo storico mercato di Ballarò).
Attaccata alla chiesa sorge una slanciata costruzione quadrangolare con conci ben squadrati, si tratta della trecentesca torre civica facente parte del sistema difensivo della città. Fatta edificare dalla universitas palermitana per difendere le mura del “Cassaro”, non faceva parte delle strutture della chiesa ma risultava svincolata ed isolata. “Torre d’eccellenza”, forse la più alta di Palermo, perduto il significato di difesa, se ne volle ingentilire e perdere il suo austero aspetto, applicandole al secondo livello delle bifore arricchite da una cornice d’intarsi.
La torre, articolata in quattro livelli, è stata edificata con pietrame a grossi conci, utilizzando massi tufacei squadrati, che le conferiscono una linea rigorosa e severa.
Sicuramente, tra gli elementi principali che caratterizzano la Torre, è il superbo paesaggio che è possibile ammirare dalla sua terrazza.
Turni disponibili: 17 – 17:45 – 19:15 – 20:00 – 21:30 – 22:15
Prenotazione o acquisto saltafila obbligatori:  320.7672134 – 347.8948459
eventi@terradamare.orgwww.terradamare.org/infoline
TICKET:  terradamare.org/visite-torre-san-nicolo.

sabato 1 agosto 2020

Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali

Incoraggiati dalla voglia di uscite e gite fuori porta dei tanti visitatori che a causa del lockdown non hanno potuto muoversi in primavera, tornano anche domenica 2 agosto 2020 le “Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali” con visite ai manieri e ai borghi della media pianura lombarda. Una novità che è stata accolta da alcune centinaia di visitatori il mese scorso e che ha convinto 8 realtà ad aprire le proprie porte ai turisti anche domenica 2 agosto, per poi riprendere da settembre come di consueto ogni prima domenica del mese.
In vari orari della giornata, sparse su tre province (Bergamo, Milano e Cremona), le otto splendide località fra castelli e borghi medievali apriranno contemporaneamente le loro porte al pubblico per raccontare la loro lunga storia, fra intrighi e leggende, immersi tra natura e campagna: un territorio ancora poco conosciuto che cela un passato ricco di storia che ci ha lasciato importanti eredità architettoniche e artistiche e che permettere ai visitatori di trascorrere una piacevole giornata lontano dalla frenesia delle grandi città.
Saranno aperti al pubblico: il castello di Cavernago, il castello di Malpaga (fraz di Cavernago), il borgo medievale di Martinengo, il castello di Pagazzano, il castello di Pandino (CR), il castello di Solza, il centro storico di Treviglio e il castello di Trezzo sull’Adda (MI).
Molto apprezzata dal pubblico anche la formula proposta, vincente per semplicità e autonomia organizzativa: i visitatori possono liberamente scegliere quali e quante realtà visitare sulla base degli orari di apertura di ciascuna località, sempre consultabili e aggiornati sul nostro sito.